Progettare nel packaging in libertà

AIpack-Ima, che si svolgerà dal 29 maggio al 1° giugno a Fiera Milano, Rollon presenterà le Speedy Rail (nella foto), guide autoportanti che racchiudono in un solo prodotto struttura e sistema di scorrimento, offrendo così una maggiore libertà progettuale agli addetti ai lavori. Resistenti e leggeri, i profili in alluminio fanno da struttura per il sistema di scorrimento, lasciando al progettista la possibilità di creare nuove configurazioni per sistemi cartesiani multi-asse. Al contempo, la soluzione consente di evitare le spese per una struttura autonoma, la sua lavorazione e il montaggio di una guida lineare sopra di essa, garantendo un risparmio sui costi. Composte da profili in alluminio estruso con anodizzazione dura profonda e cuscinetti in acciaio rivestiti da compound plastico, le Speedy Rail vantano un’elevata resistenza agli ambienti sporchi e all’usura, con una durata fino a 80.000 chilometri senza lubrificazione né manutenzione. Possono essere utilizzate come guide lineari o attuatori, azionabili con cinghia o pignone e cremagliera. Sono disponibili con rotelle a V e cilindriche, in cinque taglie diverse: 60, 90, 120, 180 e 250. Le guide garantiscono dinamiche elevate, con velocità fino ai 15 m/s e accelerazioni fino ai 10 m/s2, e allo stesso tempo un’ottima capacità di gestire il disallineamento: ± 4 mm. Il prodotto offre inoltre una grande capacità di carico, superiore ai 3.000 kg per configurazioni gantry con con 4 cursori a 8 rotelle.

Movimentazione di robot antropomorfi
Rollon presenterà a Ipack-Ima anche il Seventh Axis, la nuova gamma di sistema a navetta per la movimentazione di robot antropomorfi fino a 2.000 kg che sul palcoscenico milanese potrà contare su un partner d’eccezione: un robot Stäubli. A Milano, i profilati di alluminio di 170 mm del SEV170-2 movimenteranno un robot Stäubli TX2-90L, consentendogli di raccogliere e depositare cubi di legno per dare un assaggio dell’efficacia della soluzione Rollon in applicazioni come il pick & place. Integrabile con ogni robot, la struttura del Seventh Axis – configurabile con binari a terra, a parete o a soffitto – è composta da profili in alluminio anodizzato, con vantaggi in termini di peso, trasportabilità e modularità, e alta rigidezza. Le guide lineari sono a ricircolo di rulli o di sfere, l’azionamento con pignone e cremagliera. Strutturata in sette diverse soluzioni, la gamma è disponibile in tre versioni di protezione per operare negli ambienti più sporchi, e piedini regolabili per gestire il disallineamento su superfici irregolari.