Sfide e tendenze digitali nell’industria della lamiera

EuroBLECH 2018, la 25a Fiera Internazionale Tecnologica della Lavorazione della Lamiera, si terrà dal 23 al 26 ottobre 2018 presso il Centro Espositivo di Hannover in Germania, e parteciperanno aziende da tutto il mondo.

di Andrea Pascoli

A sei mesi dall’inizio, EuroBLECH 2018, la 25a fiera internazionale tecnologica della lavorazione della lamiera ha già raccolto circa 1.400 espositori provenienti da 38 nazioni che si sono già assicurati uno spazio espositivo presso l’evento di riferimento mondo per l’industria della lavorazione della lamiera. Attualmente, le più grandi nazioni a esporre sono Germania, Italia, Turchia, Cina, Paesi Bassi, Spagna, Svizzera, Austria e USA. Le aziende espositrici si sono già assicurate quasi l’intero spazio espositivo della precedente edizione che si era conclusa già con il record di spazio espositivo netto di 87.800 m2.
Quest’anno, la fiera si terrà dal 23 al 26 ottobre 2018, ancora una volta presso il Centro Espositivo di Hannover in Germania, e promette ai suoi visitatori di trovare il ventaglio completo di soluzioni intelligenti e macchinari innovativi per la produzione moderna nella lavorazione della lamiera, dai prodotti finiti e semi finiti, alla lavorazione di strutture ibride, al controllo qualità e ancora altro. Ogni due anni, EuroBLECH offre, infatti, la possibilità di scoprire le tendenze future nel campo della lavorazione lamiera e toccare con mano i più aggiornati macchinari.

La trasformazione digitale giocherà un ruolo fondamentale
In questo momento, la trasformazione digitale gioca un ruolo molto importante nell’industria, consentendo una maggiore efficienza e perciò un più alto livello di automazione e manutenzione predittiva. Questi sviluppi si riflettono quindi nel motto di EuroBLECH di quest’anno “Entra nella realtà digitale”, dato che Industry 4.0 e la relativa Smart Factory sono diventati argomenti di primo piano nella lavorazione della lamiera. Già nell’edizione 2016, i trend verso una produzione digitalizzata e l’automazione dei processi produttivi nella lavorazione lamiera sono stati protagonisti della manifestazione di Hannover. Oggi, questa tendenza tecnologica è diventata un’area importante per le piccole e medie imprese che programmano di investire in queste tecnologie nel prossimo futuro, al fine di ottenere un vantaggio competitivo nel proprio settore di mercato. “La trasformazione digitale è al momento un elemento importante dell’industria. Questa richiede una stretta collaborazione lungo l’intera catena di valore, dal controllo della produzione alla manutenzione”, ha affermato Evelyn Warwick, Direttore della Fiera EuroBLECH, a nome dell’azienda organizzatrice, Mack Brooks Exhibitions. “La più grande sfida per le aziende operanti nell’industria della lavorazione della lamiera è quella di creare un ambiente di produzione intelligente, che si basi su uno scambio sicuro di dati e sul collegamento di macchine e processi. EuroBLECH 2018 offre ai suoi visitatori la possibilità di trovare soluzioni per queste sfide e di entrare in contatto con partner commerciali che li aiutino a integrare questi processi, macchine e sistemi nella loro produzione”, ha continuato Warwick.
EuroBLECH coprirà quindici settori tecnologici e quindi l’intera catena tecnologica della lavorazione della lamiera: lamiera, prodotti finiti e semi finiti, movimentazione, separazione, formatura, lavorazione della lamiera flessibile, lavorazione tubi/profilati, giunzione, saldatura, produzione additiva, trattamento di superficie, lavorazione di strutture ibride, utensili, controllo di qualità, sistemi CAD/CAM/CIM, impianti di fabbrica e magazzino ed anche Ricerca & Sviluppo.