Innovazione al servizio della Saldatura 4.0

Wenglor Sensoric italiana ha partecipato come sponsor alla scorsa edizione di Feel Weld!, la giornata dedicata alle tecnologie per la saldatura svoltasi lo scorso 31 maggio. In prima linea la gamma dei sensori weCAT 2D/3D, dispositivi dalle avanzate caratteristiche di comunicazione ed elaborazione, studiati per il rilevamento e l’inseguimento di profili bi e tridimensionali

di Andrea Pascoli

Wenglor sensoric italiana ha partecipato in qualità di sponsor alla terza edizione di “Feel Weld!”, il convegno dedicato alle tecnologie di saldatura, che si è svolto il 31 scorso maggio presso la sede di UCIMU – Sistemi per Produrre.
“La partecipazione di wenglor all’edizione 2018 di Feel Weld! assume una particolare rilevanza in relazione a tutti quegli aspetti che, in un momento di transizione quale è quello rappresentato dalle tecnologie 4.0, rendono pressoché indispensabile, e direi anzi obbligatorio, il ricorso a soluzioni innovative quali, per l’appunto, quelle rappresentate dalla nostra sensoristica intelligente, dotata non solo di elevata precisione e affidabilità, ma anche di ampie capacità di elaborazione e di comunicazione”, ha affermato Elio Bolsi, general manager della filiale italiana; un tema importante, che ha fatto da sfondo alla terza edizione di Feel Weld!, dal titolo “Recenti sviluppi e indirizzi per robotica, sensoristica e intelligenza artificiale applicati alla saldatura”, organizzata dall’IIS – Istituto Italiano della Saldatura con il patrocinio di SIRI, Associazione Italiana di Robotica e Automazione.

Inseguimento e rilevazione accurata di profili 2D e 3D
Tra i dispositivi che compongono l’offerta di wenglor, quelli della famiglia weCAT 2D/3D dispongono di caratteristiche tali da essere particolarmente adatti all’impiego in applicazioni di saldatura. Questi sensori si dimostrano, infatti, molto efficaci nelle operazioni di inseguimento dei profili, per esempio durante la stesura di collanti e sigillanti, il posizionamento guarnizioni e, ovviamente durante i processi di saldatura; possono poi essere utilizzati per numerosi altri scopi, tra cui le misurazioni in ambito ferroviario, il rilevamento di misure angolari, di profondità e/o di rotondità.
Composti da 81 modelli in tecnologia laser, i sensori wenglor 2D e 3D della famiglia weCAT sono stati espressamente studiati per il rilevamento accurato di profili bi e tridimensionali e possono essere impiegati non solo sugli impianti robotizzati tipicamente utilizzati in ambito di saldatura, ma anche in ambito di manifattura meccanica, nell’alimentare, nell’industria legno, in quella dell’automotive e anche nel tessile.

Scanner a 360° ad alte prestazioni operative
I sensori weCAT 2D/3D sono scanner che consentono la misurazione degli oggetti a 360°, indipendentemente da lucentezza, colore e consistenza, e possono essere impiegati per il controllo della posizione, l’ispezione superficiale ad alta precisione, così come per innumerevoli altre applicazioni di controllo qualità e rilevamento profili.
Questi sensori offrono un campo di misurazione che arriva fino a 1.350 mm sull’asse X. La potenza laser mirata (disponibile nelle classi 1, 2M, 3R, 3B e con due tipi di luce, rossa e blu) e la disponibilità di filtri ad hoc consentono di proiettare un fascio di luce lineare sull’oggetto da misurare indipendentemente dalle condizioni ambientali: l’eventuale presenza di polveri o di sfondi e superfici riflettenti non inficia le prestazioni degli scanner, le cui prestazioni operative rimangono invariate anche in ambiente operativi particolarmente gravosi. Il fascio è registrato da una telecamera integrata che trasmette i dati a un processore, che calcola in tempo reale i profili di superficie e volume (2D e 3D), ricreando un accurato modello dell’oggetto basato su nuvole di punti. Con una sensibilità di rilevamento lungo l’asse Z pari a 2.0 µm e uno scan rate fino a 6 kHz, questi sensori sono strumenti di precisione che possono essere impiegati per controlli di qualità anche in applicazioni caratterizzate da una velocità elevata. Tutti i dispositivi wenglor sono “Industry 4.0 ready” e integrano ampie capacità di comunicazione, tra cui IO-Link, Profinet, Ethernet/IP ed EtherCAT.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.