Prima Industrie cresce in Cina

Il Consiglio di Amministrazione di Prima Industrie S.p.A. ha deliberato di procedere all’acquisizione di una partecipazione pari al 19% della società cinese Cangzhou Lead Laser Technology Co., Ltd (Lead Laser), uno dei principali player cinesi sul mercato delle macchine laser 2D per il taglio della lamiera. L’operazione, il cui controvalore complessivo è pari a circa 50 milioni di renminbi (pari a circa 6,7 milioni di euro), verrà effettuata per il tramite della società cinese del Gruppo, Prima Power Suzhou Co. Ltd, di cui Prima Industrie S.p.A. detiene il 70%. La firma del contratto di acquisizione avverrà a metà giugno e il closing dell’operazione, con il pagamento e il passaggio delle quote, è previsto nel corso del mese di luglio. L’accordo prevede l’opzione non vincolante per il Gruppo Prima di acquisire, entro il 2020, un ulteriore 41% della Lead Laser a condizioni predefinite. L’operazione è finalizzata ad accrescere la quota di mercato del Gruppo sul mercato cinese delle macchine laser 2D, il più grande al mondo per dimensioni e tasso di crescita. Lead Laser continuerà a commercializzare i propri prodotti con il suo marchio, così come farà la divisione del Gruppo Prima Power. Anche le rispettive organizzazioni commerciali rimarranno per il momento distinte. Prima Industrie, con il marchio Prima Power, detiene una quota significativa del mercato cinese delle macchine di alta gamma (laser 3D, sistemi, pannellatrici), mentre ha una presenza ancora piuttosto limitata nel mercato delle macchine laser 2D, dove il numero dei competitor, anche locali, è molto elevato.
Lead Laser, con sedi a Cangzhou e Kunshan (nell’area di Suzhou) è una società fondata nel 2010 che impiega oggi circa 250 dipendenti nelle due unità produttive. Nel 2017 ha realizzato un fatturato pari a circa 350 milioni di renminbi (pari a circa 46,7 milioni di euro) e ha un portafoglio di oltre 1.000 macchine installate, principalmente in Cina. Prima Industrie ha, a sua volta, fatturato in Cina nel 2017 circa 480 milioni di renminbi (pari a circa 64 milioni di euro). Alla luce dell’accordo di partecipazione, la società cinese diviene inoltre un naturale importante mercato di destinazione per i laser e i controlli numerici prodotti dalla divisione Prima Electro. L’accordo consentirà a entrambe le parti di sviluppare importanti economie di scala con riferimento a tecnologie, produzione e acquisti, oltre che sinergie commerciali. L’acquisizione della partecipazione avverrà tramite l’acquisto di una quota a oggi detenuta dal fondo cinese Chushan Ronghe e, in misura minore, tramite un aumento di capitale dedicato.
Lead Laser annovera fra i propri azionisti anche un significativo gruppo di manager, a conferma dell’allineamento fra interessi degli azionisti e del management. “L’acquisizione della partecipazione nella Lead Laser – spiega il Presidente di Prima Industrie Gianfranco Carbonato – rientra fra le priorità dichiarate dal management di Prima Industrie e mrappresenta un importante tassello per il rafforzamento del Gruppo sul mercato asiatico e cinese in mparticolare, anche attraverso il presidio del cruciale segmento delle macchine laser bidimensionali, oltre che un mercato potenziale per le sorgenti laser e i controlli numerici di Prima Electro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.