Unire lamiere in serie a velocità sempre maggiori

La saldatura LaserHybrid di Fronius consente una redditività notevolmente maggiore grazie all’unione della saldatura al laser e MIG/MAG in un solo processo e allo sfruttamento ottimale delle rispettive sinergie. I vantaggi principali consistono in un processo di saldatura estremamente stabile, pre-lavorazione e lavori di finitura ridotti, nonché velocità e qualità elevate. Per aumentare
ulteriormente le prestazioni, Fronius offre ora il processo di saldatura LaserHybrid anche in combinazione con l’intelligente generatore TPS/i.

di Andrea Pascoli

La saldatura LaserHybrid di Fronius è un processo combinato che unisce due diversi tipi di saldatura: quella al laser e la saldatura MIG/MAG. Una speciale ottica di focalizzazione proietta il raggio laser, determinando un’elevata densità di energia che porta rapidamente alla fusione del materiale e dalla quale conseguono una penetrazione molto profonda e velocità e stabilità del processo elevate. Un ulteriore vantaggio di questo processo di saldatura consiste nel carico termico ridotto e quindi in una minore distorsione. Nella saldatura MIG/MAG l’elettrodo a filo si fonde in un’atmosfera di gas inerte. Il gas impiegato fuoriesce dalla torcia per saldatura e circonda il filo, mantenendo il punto della saldatura libero dall’ossigeno e proteggendolo quindi dall’ossidazione. Tra i vantaggi della saldatura MIG/MAG figurano il riempimento dei gap, la semplicità di preparazione del giunto e il condizionamento mirato della conduzione termica.

Il nucleo del processo di saldatura
Fronius sfrutta le proprietà, le prestazioni e i vantaggi specifici dei due processi di saldatura unendoli in un solo sistema. Nella saldatura LaserHybrid un raggio laser riscalda innanzitutto la superficie del componente producendo una penetrazione profonda e sottile. L’arco voltaico crea quindi un largo bagno di fusione per un’eccellente rimepimento dei gap, consentendo contemporaneamente un’elevata penetrazione. Il nucleo del sistema di saldatura è la testa LaserHybrid compatta dotata di torcia per saldatura MIG/MAG integrata e ottica laser incorporata. Sono disponibili varie teste di saldatura per applicazioni, per esempio, nell’industria automobilistica e nella costruzione di navi e tubazioni. Un supporto robot collega la testa LaserHybrid a un robot industriale, consentendo così la disposizione flessibile della testa LaserHybrid in modo da rendere raggiungibili anche le sezioni del componente più difficilmente accessibili. Il filo di saldatura può essere regolato in tutte le direzioni rispetto al raggio laser, consentendo di adattare con precisione il processo di giunzione alle varie preparazioni del giunto, potenze, tipi e qualità di filo e lavori di giunzione.

Sistema rapido, redditizio e potente
Grazie all’interazione tra la saldatura MIG/MAG e quella laser si ha un processo di saldatura molto stabile con un rendimento termico elevato, ideale per la produzione in serie di lamiere sottili, per esempio nel settore automobilistico, e adatto anche per le applicazioni con lamiere spesse che necessitano di molti meno strati di saldatura, come nel caso delle costruzioni navali. LaserHybrid consente la giunzione automatizzata di vari componenti in alluminio e acciaio con velocità fino a 8 m/min. I vantaggi principali consistono in maggiori opzioni di saldatura e in un risparmio di tempo e lavoro per la preparazione del giunto; inoltre, è possibile saldare anche gli spigoli prodotti dal taglio al plasma, con cesoie a ghigliottina o al cannello, contribuendo così a ridurre sensibilmente i costi di produzione e d’esercizio.

Un sistema di saldatura con struttura modulare
Finora il sistema LaserHybrid era disponibile con i generatori TPS (TransPuls Synergic), mentre ora Fronius offre da subito questo processo di saldatura ibrido anche in combinazione con il generatore TPS/i. Quest’ultimo è un sistema di saldatura con struttura modulare costituito da componenti connessi in rete e adattati tra loro. È dotato di un processore ad alte prestazioni e di un bus ad alta velocità che consentono di trasmettere una maggiore quantità di dati e di velocizzare le regolazioni. Un ulteriore vantaggio del generatore TPS/i consiste nella possibilità di sfruttare vari processi short arc e ad arco voltaico a impulsi, quali i processi LSC (Low Spatter Control) e PMC (Pulse Multi Control) sviluppati da Fronius, grazie a pacchetti di funzioni che consentono di utilizzare lo stesso sistema per varie applicazioni, risparmiando sui costi e semplificando l’utilizzo. Il generatore TPS/i offre inoltre opzioni complete per la connessione in rete e la documentazione dei dati per analizzare ed eventualmente ottimizzare i processi di saldatura.
Per proteggere l’ottica laser da eventuali danni e assicurare la disponibilità ottimale dell’impianto viene impiegato un vetro di protezione antiriflesso e per mantenere a sua volta integro, pulito e trasparente il vetro di protezione, la testa LaserHybrid dispone di un’unità Crossjet. All’interno di essa un flusso d’aria guida efficacemente gli spruzzi di saldatura all’interno di un canale di aspirazione a velocità supersonica, aspirando anche il flusso d’aria prima che raggiunga l’area di saldatura pregiudicando l’effetto del gas inerte. Inoltre, la cella di lavorazione resta libera da impurità e fumi di saldatura, riducendo gli errori dell’apparecchio e assicurando elevata disponibilità.