A&T di Torino: oltre 15 mila in visita

Negli ultimi due anni la Fiera Internazionale A&T – Automation&Testing ha visto crescere in modo consistente il numero dei visitatori unici, segnando, nell’edizione 2019, un incremento del 10% delle presenze. Più di 400 Espositori, 11 convegni nazionali, 12 sessioni specialistiche, 63 workshop formativi suddivisi tra aree di networking e speed-date B2B: sono questi i numeri di un’edizione che è stata visitata da oltre 15 mila visitatori.

Un successo determinato dalla qualità delle tecnologie esposte e da un programma convegnistico e formativo unico nel suo genere, per contenuti e modalità di fruizione, a livello italiano. Perfettamente centrato quindi l’obiettivo di offrire un modello di conoscenza e condivisione dei contenuti tecnologici connotato sulla formula “dalla teoria alla pratica”.
Punto di forza della Fiera A&T di Torino è stato perciò l’equilibrio tra la parte espositiva, core tipico di una manifestazione fieristica, ma con la differenza che oltre ai prodotti le aziende in A&T hanno potuto presentare e raccontare i loro casi applicativi, frutto della nuova cultura 4.0. Tra gli importanti incontri nazionali sullo sviluppo industriale 4.0 si è svolta la prima tappa del Road-show Nazionale dei Competence Center insieme al Mise, un momento centrale di rendicontazione grazie alle prime testimonianze reali e concrete delle imprese che, con il supporto dei Competence, hanno investito in 4.0, e di analisi delle proiezioni future, alla luce delle linee di indirizzo date dal Governo.
Tanti i focus di discussione su ciò che oggi le PMI italiane rappresentano nel mondo in termini di competitività e di innovazione, esplicitati in convegni e workshop sulle competenze e sulla valorizzazione del capitale umano; sulle sperimentazioni e sulle reali applicazioni di nuove procedure di produzione, di testing e di sicurezza in ambito industriale.
“Siamo molto soddisfatti – ha dichiarato l’AD di A&T, Luciano Malgaroli – perché la strada tracciata da A&T continua a generare interesse e risultati, vista la crescita continua di espositori e visitatori. La grande scommessa rimane quella di offrire al grande pubblico una manifestazione di qualità, sia lato espositivo sia lato fruizione e condivisione dei contenuti e delle esperienze di industria 4.0. A&T ha presentato un modello di esposizione industriale inclusivo e valoriale, mettendo in forte relazione l’eccellenza tecnologica e la vision industriale di una cultura di impresa che sarà sempre più 4.0 negli investimenti coniugati in modo imprescindibile alla valorizzazione del capitale umano, la vera spinta propulsiva dell’oggi e del domani di uno sviluppo industriale italiano sostenibile e competitivo. L’appuntamento con A&T si rinnova al 2020, con la quattordicesima edizione dal 12 al 14 febbraio, con l’obiettivo di mantenere alta l’attenzione da parte delle imprese ai nuovi investimenti in tecnologie 4.0 che saranno mostrate in anteprima all’Oval Lingotto”. ■