Intelligenza artificiale e Machine Learning per aumentare la produttività

La nuova release del software NX di Siemens offre nuove funzionalità che sfruttano le tecnologie di apprendimento automatico e intelligenza artificiale per creare interfacce utente basate sulle operazioni attese, per aumentare l’adozione e la produttività. La Digital Innovation Platform di Siemens è stata potenziata con soluzioni di interfaccia utente basate sul Machine Learning per migliorare il processo di progettazione.

di Alessandro Merlo

Siemens ha annunciato l’ampliamento della Digital Innovation Platform con l’introduzione della nuova versione del software NX™, potenziato con funzionalità di Machine Learning (ML) e intelligenza artificiale (IA). Queste nuove funzionalità sono in grado di prevedere le operazioni successive e di aggiornare l’interfaccia utente di conseguenza, contribuendo ad aumentare l’efficienza nell’uso del software e quindi la produttività. La capacità di adattare automaticamente l’interfaccia utente per soddisfare le esigenze di diverse tipologie di utenti in diversi reparti dell’azienda può favorire un aumento del tasso di adozione, con un conseguente miglioramento della qualità del sistema CAx e la creazione di un gemello digitale più affidabile.
“La suite NX non smette di innovarsi. NX è il primo prodotto CAD in grado di offrire funzionalità basate sull’intelligenza artificiale e sull’apprendimento automatico. Vedo grandi opportunità nelle nuova funzionalità NX Adaptive User Interface per il nostro utente causale che porterà numerosi vantaggi, inclusa una maggiore e migliore produttività” ha dichiarato Mr. HyunMin Kim, principal engineer di Samsung Electronics Co., LTD.

Il vantaggio competitivo del machine learning
L’apprendimento automatico, o “machine learning”, è sempre più utilizzato nel processo di progettazione per ottenere un vantaggio competitivo. La tecnologia ML può essere impiegata per effettuare un’analisi approfondita di un’attività in modo veloce ed efficiente, oltre a elaborare, analizzare e ricavare conoscenze utili da grandi quantità di dati. IA e ML consentono inoltre di monitorare le azioni di un utente e i relativi esiti positivi o negativi per capire come proporre i giusti comandi di NX o modificare l’interfaccia e sfruttare le conoscenze acquisite sull’uso dell’interfaccia per personalizzare l’ambiente CAx.
“Gli applicativi CAD hanno sempre dovuto accettare un compromesso fra funzionalità e usabilità. Più si amplia la soluzione, più difficile diventa da usare e padroneggiare,” afferma Chad Jackson, Chief Analyst di Lifecycle Insights. “L’interfaccia adattiva di NX, invece, aggira questo ostacolo, guidando gli utenti, nuovi e vecchi, verso la funzionalità giusta al momento giusto. Molti ne trarranno beneficio!”

Migliorare la progettazione e ridurre il time-to-market
La Digital Innovation Platform di Siemens viene continuamente ampliata per consentire agli utenti di creare un gemello digitale più completo del loro prodotto, dell’ambiente di produzione fino alle prestazioni del prodotto. Integrando ML e IA nel software NX si ottengono i vantaggi di velocità, potenza, efficienza e intelligenza offerti dall’apprendimento, senza dover programmare esplicitamente queste caratteristiche. Questo approccio offre ai clienti molte opportunità per migliorare il processo di progettazione e, conseguentemente, l’offerta di prodotti, riducendo nel contempo il time-to-market. Il modulo NX Command Prediction è il primo passo verso il lancio dell’interfaccia utente adattiva di NX basata su Machine Learning e sarà il punto di partenza e il veicolo per l’introduzione di ulteriori soluzioni GUI basate sulla tecnologia ML.
“Le ricerche condotte nel campo dell’interazione fra uomo e computer hanno portato allo sviluppo di un’interfaccia statica eccellente, ma manca l’interfaccia dinamica che si adatta perfettamente a ogni utente,” afferma Bob Haubrock, Senior Vice President, Product Engineering Software di Siemens PLM Software. “La nuova versione di NX sfrutta l’apprendimento automatico e l’intelligenza artificiale per monitorare le azioni dell’utente e i relativi esiti positivi o negativi, consentendoci di determinare in modo dinamico come proporre i giusti comandi di NX o modificare l’interfaccia per aumentare la produttività di ogni singolo utente. Sfruttando le conoscenze acquisite sull’interfaccia utente per personalizzare l’ambiente CAx possiamo aiutare i nostri clienti a migliorare l’uso complessivo e i tassi di adozione, realizzando in ultima istanza processi di sviluppo dei prodotti più efficienti.”