L’affidabilità del taglio laser ha un nuovo alleato

Con “TiltPrevention” Bystronic aumenta l’affidabilità di processo nel taglio laser. La funzione di assistenza intelligente crea processi di taglio in cui il rischio di pezzi sollevati viene minimizzato. Questo riduce interruzioni del taglio e i tempi di fermo causati da collisioni.

di Oliver Hergt

I pezzi tagliati sollevati rappresentano un rischio nel taglio laser. Possono provocare una collisione con la testa di taglio. Comportano inoltre un’interruzione del taglio, scarti e, nel caso peggiore, possono provocare anche danni gravi. Disturbano però anche la rimozione automatizzata, in quanto i dispositivi di presa dell’automazione fanno fatica a prelevare i pezzi ribaltati.
Una possibilità finora complessa per evitare che i pezzi tagliati si ribaltino, è rappresentata dalle microgiunzioni. Nel piano di taglio il software crea piccoli collegamenti tra il contorno del pezzo tagliato e la griglia residua. Dopo il taglio, i pezzi rimangono fissati alla lamiera circostante. Uno svantaggio di questa soluzione è dato dal fatto che i pezzi tagliati devono essere rilavorati per eliminare le tracce delle microgiunzioni. Un ulteriore svantaggio è legato alla rimozione automatizzata dei pezzi finiti che viene resa più difficoltosa dalle microgiunzioni, perché i pezzi si staccano prontamente dal fissaggio.
Un altro approccio consiste nel guidare durante il processo di taglio i percorsi della testa servendosi del software, in modo da aggirare il più possibile le zone rischiose nelle quali i pezzi potrebbero sollevarsi. Tuttavia questa soluzione non elimina l’origine del problema: i pezzi si sollevano e continuano a rappresentare un rischio, inoltre l’automazione riesce a scartarli con grandi difficoltà.

L’algoritmo crea la sequenza di taglio ideale
Con “TiltPrevention” Bystronic ha ora creato una soluzione nuova. Si tratta di una funzione di assistenza intelligente con cui BySoft 7 creerà in futuro piani di taglio tali che eviteranno che i pezzi si sollevino durante il taglio. Praticamente non sarà più necessario ricorrere a microgiunzioni complesse.
Come funziona? Un algoritmo calcola il comportamento meccanico dei pezzi durante il taglio dalla lamiera. A tal proposito “TiltPrevention” tiene conto di una serie di parametri: Qual è la densità del materiale di taglio? Qual è la geometria e qual è il peso dei pezzi da tagliare? Qual è il valore della pressione di gas che fluisce durante il taglio laser dalla testa di taglio e preme sui pezzi? In che modo poggiano i pezzi sul grigliato? Esistono punti di supporto sufficienti?
Successivamente “TiltPrevention” propone punti di perforazione e terminali del laser al fine di evitare possibilmente un ribaltamento dei pezzi dopo il taglio. Inoltre la funzione fornisce proposte per il miglior percorso possibile della testa di taglio sulla lamiera. Si crea così una successione di taglio ideale di tutti i pezzi ubicati sul piano di taglio, sempre in modo che la testa possibilmente non si sposti su pezzi già tagliati.
A prescindere dall’esperienza degli operatori nel taglio laser, il sistema “TiltPrevention” offre loro un supporto applicando una strategia di taglio che può essere acquisita automaticamente nel piano di taglio. Tramite la simulazione creata da “TiltPrevention”, gli operatori esperti possono procedere in qualsiasi momento ad adattamenti individuali: modifica della gerarchizzazione dei pezzi, spostamento dei punti di perforazione e terminali e, all’occorrenza, aggiunta di microgiunzioni.